Cage e i bambini (comunicato stampa per il 20 dicembre)

PROGRAMMA (QUASI) DEFINITIVO
– ore 18.00 esecuzione di Cartridge Music da parte dei bambini del corso di musica creativa (BEATRICE, CATERINA, ETIENNE, GIULIA, LUIGI, TOMMASO…)
– ore 18.20 intervento dell’insegnate del corso (Antonio),
domande da parte del pubblico
– aperitivo

– ore 20.00 esecuzioni dei piccoli gruppi di musicisti adulti della composizione Cartridge Music di John Cage con gli spartiti disegnati dai bambiniTra i musicisti che parteciperanno ricordiamo: Gianni Mimmo, Angelo Contini, Luca Recchia, Rave, Andrea Bolzoni, Antonio Mainenti……

Sei un musicista e vorresti contribuire? Contatta Antonio ntosound@aol.com
l’ingresso è con tessera ARCI+sottoscrizione (solo per gli adulti) di euro 3.00

evento su FacebookEsecuzione di CARTRIDGE MUSIC

Il 20 dicembre 2012, presso il circolo ARCI ‘Via d’Acqua’ di Pavia, verrà realizzata la composizione Cartridge Music di John Cage.

La composizione verrà eseguita prima dai bambini del corso di musica creativa che si tiene presso l’associazione, e in seguito da musicisti adulti. I musicisti invitati, provenienti da esperienze diverse, chi dal free jazz o dalla contemporanea, chi dal rock e chi dalla musica classica o dall’elettronica, eseguiranno le partiture disegnate dai bambini a partire dalle indicazioni di Cage.

L’idea è nata dall’esperienza di ricerca sugli “oggetti sonori” vissuta dai bambini durante il corso: i piccoli (che hanno tra i sei e gli otto anni) sperimentano durante gli incontri le potenzialità sonore di diversi oggetti d’uso quotidiano, li modificano, scrivono ed eseguono semplici partiture utilizzando linguaggi e simboli non convenzionali.

Questo progetto deve moltissimo all’opera di John Cage, uno dei più importanti e rivoluzionari compositori del Novecento, la cui influenza innovatrice è, ancora oggi, viva e ricca di potenzialità da esplorare.
Cage ci ha aperto una porta spaziotemporale: oltrepassandola è possibile intraprendere un percorso a ritroso nella storia della musica; è possibile cominciare ad esplorare i suoni degli oggetti e dell’ambiente, utilizzarli per scopi compositivi e parallelamente innamorarsi della storia della musica e avviare lo studio di uno strumento musicale.

Tutto questo arricchendosi di sfumature nascoste per molti, scavalcando i limiti imposti da una certa visione conservatrice dell’insegnamento musicale.
Si è pensato dunque di festeggiare il centenario della nascita di Cage con un tributo, un modo interessante anche per coinvolgere i compagni di classe, parenti e amici nel curiosare in questo fantastico e sconosciuto mondo sonoro.

Quando si parla in giro di questo progetto, con professionisti del settore, giornalisti, genitori, tutti rimangono felicemente sorpresi. Qualcuno ha anche ipotizzato che lo stesso Cage rimarrebbe entusiasta di una sua composizione eseguita da bambini.
Lo stesso Cage realizzò con mille bambini la composizione Musicircus, in occasione del festival a lui dedicato nella città di Torino, nel 1984; del festival di Torino ci è rimasta anche una straordinaria videoregistrazione del compositore in dialogo con una platea di maestre elementari, insieme alle quali discute di musica e rumore.

La composizione scelta per il nostro tributo è invece Cartridge Music, del 1968, in italiano Musica per testine di grammofono, che non risulta essere mai stata realizzata da bambini.
Cartridge Music si avvale di vecchie testine per grammofono, nelle quali è possibile inserire un ago, degli scovolini per pipe, delle piume, cavetti, etc. (per comodità sostituiremo le testine con dei microfoni a contatto, con cui si ottiene un risultato molto simile).

Cage dà delle indicazioni per la scrittura della partitura grafica, composta da 20 fogli bianchi con disegnate figure asimmetriche e 4 quattro lucidi con ulteriori disegni da sovrapporre ad uno dei 20 fogli a scelta, in modo da creare una sorta di costellazione, le cui linee faranno da guida per l’esecuzione della composizione.

Dopo l’esecuzione dei bambini, un breve intervento dell’insegnante del corso e una pausa-aperitivo, sarà la volta degli esecutori adulti.
Verranno formati piccoli gruppi di musicisti preferibilmente provenienti da esperienze diverse o che non hanno mai suonato tra di loro, per eseguire la composizione scelta in modo sempre diverso, grazie ai metodi compositivi aleatori di Cage.

Cage stesso nella suddetta composizione, contempla la possibilità di realizzare altre partiture cominciando dai materiali che lui indica. Si possono realizzare ad esempio: duetti per piatti, duetti o trii per pianoforte, etc.
I musicisti potranno quindi utilizzare i microfoni a contatto con uno strumento tradizionale, sia esso una percussione, uno strumento a fiato e così via. In questo modo, ad esempio un quartetto, potrà essere formato da due persone che suonano i microfoni a contatto fissati su un tavolo, con gli oggetti a disposizione; altri due musicisti potranno utilizzare i microfoni a contatto con il proprio strumento.

Una risposta a “Cage e i bambini (comunicato stampa per il 20 dicembre)

  1. Pingback: Cage in Italia: Blog·

I commenti sono chiusi.