preamplificatore per microfono a contatto

IMG_20150220_101259

I microfoni a contatto non li uso più tanto, però ho voluto provare un economico kit di preamplificazione per microfoni.

E’ un kit da 5 euro a cui aggiungere una pila 9V, lo vende futura elettronica. Il modello si chiama FT489K.

Come funziona? Funziona che potete comprarlo in qualche distributore di Futura Elettronica in giro per l’Italia, dovete avere un saldatore e dello stagno di qualità e sottile (max 0.6mm). Qui tutte le caratteristiche.

IMG_20150220_100702

Vi arriverà a casa una basetta perforata già serigrafata dove, seguendo la legenda, dovrete saldare i vari componenti. Se non siete pratici potrete per esempio non sapere che il condensatore da 100nF è quello con il codice 104, da 220nF con il codice 224 e dovrete rispettare la polarità nel saldare i due condensatori elettrolitici e il diodo.

Dovrete poi saldare il cavo della batteria, quello dell’uscita per esempio ad un jack mono femmina da 6,3 e, al posto del microfono che troverete nel kit, saldate un piezo.
Buon lavoro!!!

IMG_20150220_101238

FM Synth Mozzi con Arduino

da circa un anno sto lavorando con le fotocellule e l’interazione tra suono e luce.

Ho realizzato installazioni sonore ma le uso anche dal vivo, interagendo con altri musicisti. A fine marzo con il trio NASSAU 1713 saremo in giro per concerti e anzi, cerchiamo altre date, contattateci!

Utilizzerò delle luci con dimmer che, tramite le fotocellule, modificheranno i suoni realizzati con:

– una semplice Atari Punk Console

Arduino con un codice scritto da me e Melo

– Arduino con un synth FM preso dalla libreria Mozzi

Le librerie Mozzi ve le consiglio. Per chi ha intenzione di sperimentare Arduino e il suono, sono un ottimo punto di partenza; vi spiego come funziona questa in particolare:

fotoresistenze mozzi_bb

il codice Continua a leggere

costruisci una Atari Punk Console

atari punk console_IMM

 

L’Atari Punk Console è un circuito degli anni ’80, realizzato con un timer 556 o due timer 555. Il primo è stato realizzato da Forrest M. Mims III con un timer 556.

E’ uno strumento economico (secondo me riuscite a realizzarlo con 3 euro), facile da costruire e di piccole dimensioni, utilizzato tutt’oggi nella musica 8 bit.

In inglese esistono vari tutorial su come realizzarlo, ma in italiano non ho trovato niente, quindi ci ho pensato da solo. Il mio è fatto con due 555.

Occorrono:

2 timer 555

una resistenza da 1kΩ

un condensatore ceramico da 0.1μF (quello con la scritta 104)

un condensatore ceramico da 0.01μF (quello con la scritta 103)

due fotoresistenze o due potenziometri

un condensatore elettrolitico da 10 μF (io ne avevo a casa uno da 100, va bene uguale)

una batteria da 9V

uno speaker recuperato da qualche parte

crediti:

http://www.thestarrlab.com/2013/04/atari-punk-console-on-breadboard.html

http://makezine.com/projects/light-theremin/

http://en.wikipedia.org/wiki/Atari_Punk_Console

why the band play stupid Christmas song?

santamormon

Why the band play stupid Christmas song? by Sound Objects on Mixcloud

production: Radio On Berlin http://www.radio-on-berlin.com/
Antonio Mainenti: play guitar, bass, synth

Santa Claus give present for the US children. In Salt Lake City is surrounded by a group of Mormons.

Credits:
Megadeth, killing is my business
Here Comes Santa Claus – Bing Crosby and The Andrews Sisters
The Beach Boys – Little Saint Nick
Wham – last Christmas

Raspberry pi e L2Ork

raspb

utilizzare Raspberry pi per la musica, mi fa tornare indietro di dieci anni, quando fare musica con Linux sembrava un sogno che si stava per avverare.

So benissimo che molte persone continuano a fare musica con Linux ma, a mio avviso, negli ultimi anni si è fatto di tutto per impedirlo. Io ci ho creduto, ci ho suonato dal vivo, ma poi sono passato al Mac perché lavorando professionalmente con la musica e l’audio, utilizzare alcune periferiche con Linux risultava impossibile.

Raspberry pi non è ovviamente una macchina performante e questo è proprio il suo pregio: ti da quel gusto artigianale nel fare le cose, senza pretese ma con risultati originali e completamente diversi di quando si lavora con macchine potenti con Pro Tools o Logic e plugins stratosferici.

Per partecipare ad un festival di arte sperimentale, sto lavorando ad un progetto con Arduino e Raspberry. Ho installato nel Raspberry “Pure Data” ma ho avuto molti problemi:

  • la scheda audio deve essere auto-alimentata e non tutte le schede funzionano
  • non puoi inserire nient’altro nelle porte usb del Lampone se non la scheda audio (quindi niente wireless)
  • Pure Data non funzionava benissimo

per installare Pure Data, seguite la guida di “Guitar Extended”

provate anche alcune sue Patch

schedapiccola

Per prima cosa ho acquistato una scheda audio da 1/2 euro e paradossalmente, lavora meglio che una professionale. Semplicemente per il fatto che non ha bisogno di alimentazione e comunque il risultato da ottenere è per un live, quindi la qualità di questa scheda va benissimo.

Dopo aver installato Raspbian e soprattutto dopo aver installato VNC per pilotare il Lampone da remoto, ho modificato alcune cose come scritto qui*

*sudo apt-get -y install mp321

quando arrivate a questo punto, non vi preoccupate se non trova il pacchetto, sarà stato rimosso, fermatevi al punto precedente.

Ho tanto cercato alternative e grazie al mitico blog “Guitar Extended”, mi sono andato ad installare Pd-L2Ork 

seguite la procedura, a un certo punto verrete avvertiti che “cyclist” entra in conflitto con quello che state installando: rimuovete cyclist.

Ok, ci siamo! La vostra macchinetta è pronta per questa interessante versione di Pure Data.

Verranno installate due versioni: la versione Pd-L2Ork e la Pd-L2Ork K12, provate ad aprire il “sequencer simple demo” in Pd-L2Ork K12 e troverete sulla sinistra il materiale che vi occorre, potrete capire velocemente come funziona.

sequsimple

Sto lavorando ad una Patch, uso dei microfoni a contatto collegati ad un mixer che poi va alla scheda audio